HomeEventiFiera di San Giuseppe e resoconto della 441 Festa della Polenta. Vernio, Toscana.

Fiera di San Giuseppe e resoconto della 441 Festa della Polenta. Vernio, Toscana.

Il programma della Fiera di San Giuseppe ed il resoconto della 441 Festa della Polenta di Vernio in Toscana.

Nell’attesa della Fiera di San Giuseppe che si terrà sabato 18 e domenica 19 marzo a Vernio, vogliamo fare il resoconto della 441 Festa della Polenta del 5 marzo scorso.

Ancora una volta il celebre corteggio storico e la distribuzione in piazza del piatto tradizionale hanno riscosso un notevole successo di pubblico e di partecipazione per le emozioni che regala l’atmosfera di ritorno al passato della storia e delle tradizioni di Val Bisenzio.

Per il Sindaco di Vernio, Giovanni Morganti, anche questa edizione consolida la festa “come uno degli appuntamenti più attesi non solo di Vernio ma della Toscana. La rilevanza storico-culturale di quest’iniziativa si riscontra non solo dalla grande affluenza di pubblico, nonostante il maltempo, ma anche dalla forte partecipazione istituzionale: presenti infatti i gonfaloni dei Comuni della Provincia, di Cerreto Guidi e di Castiglione, nonché della Regione e delle rappresentanze associative e militari”.

Per il sindaco di Vernio non si è trattato solo folclore ma la Festa ha rappresentato “l’identità culturale del territorio dell’Alta Valle. Un evento riuscito grazie ai volontari – che ringrazio – della Società della Miseria-Gruppo Storico Conti Bardi per il grande lavoro che ogni anno svolgono per la buona riuscita della Festa”.

La Festa della Polenta è una delle rievocazioni storiche più antiche e importanti della Toscana, in grado di attirare turisti da tutta la regione e anche dal bolognese, ma quest’anno alla rievocazione della domenica, con il Corteggio storico e la distribuzione del piatto della tradizione in piazza, si è aggiunto anche un appuntamento con merletti, broccati e velluti, protagonisti del convegno Storie di donne e di moda attraverso i costumi del Gruppo Storico Conti Bardi.

Al Corteggio quest’anno ha partecipato anche il Comune di Cerreto Guidi e la contrada Porta Palagio con il palio realizzato da Franco Milani per il Palio del Cerro il settembre scorso.

La Festa della Polenta, organizzata dalla Società della Miseria e dal Comune di Vernio ha avuto il patrocinio della Provincia di Prato e della Regione Toscana e ha rappresenta per Vernio l’evento più importante dell’anno, con il quale si celebra la storia del territorio legata a quella del nobile casato de’ Bardi, che per cinque secoli ha governato questi territori.

Per Maria LucariniAssessore alla Cultura del Comune di Vernio – “La cultura della nostra terra si identifica fortemente con questa rievocazione storica, giunta alla 441 edizione. Quest’anno, oltre alla tradizionale cerimonia, abbiamo voluto proporre un appuntamento di approfondimento sul costume e sulla moda delle dame del ‘500, a cura della Dott.sa Arianna Sarti. La Festa della Polenta rappresenta per tutta la cittadinanza di Vernio un appuntamento imperdibile, dove si riscopre il gusto della tradizione gastronomica del territorio e si ricorda la storia del Comune e dei sui feudatari, i Conti Bardi, nobile casata di banchieri fiorentini. Grazie a tutti i collaboratori della Società della Miseria per consentire anno dopo anno il grande successo della Festa”.

Ricordiamo – quindi – che domani, sabato 18 marzo, e domenica, 19 marzo, si terrà la mostra mercato di bestiame, piante da orto e giardino e artigianato, promossa dal Comune e dall’Unione dei Comuni della Val di Bisenzio con la collaborazione della Regione Toscana, di Toscana Promozione e della Camera di Commercio.

Sabato 19 l’ex Meucci ospita, a partire dalle 15.30, il convegno ‘Valorizzare le tipicità del territorio per un turismo diffuso in Toscana’, rivolto a imprenditori e operatori del settore ricettivo gastronomico e agroalimentare della Val di Bisenzio dell’Appennino pistoiese e del Mugello. A tirare le conclusioni del pomeriggio di lavoro sarà l’assessore Ciuoffo. Lungo le strade del borgo di Mercatale e di San Quirico di Vernio si potranno ammirare gli splendidi esemplari di Mucca Calvana, una vera razza reliquia, le imponenti Maremmane o le familiari Limousine, tanto per citare le razze bovine più famose. Come di consueto agli animali di piccola taglia sarà riservata la piazza di San Quirico, mentre a Mercatale avrà sede la mostra interprovinciale della Calvanina e troveranno spazio tutti gli animali di grossa taglia.

Vi aspettiamo!

Si ringrazia Roberto Fontani per la foto degli sbandieratori.

pulendina
Previous post
La festa della Pulendina 2017
xtreme-2017-blog
Next post
Xtreme Valley 2017

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *